Luca Carlin: “Una Transpelmo da ricordare”

Week end di podi, divertimento sportivo, trekking in vetta e passeggiate in alta quota alla scoperta delle malghe perdute. A seguire un piccolo resoconto delle manifestazioni alle quali i nostri soci hanno partecipato e ci è stata data comunicazione o materiale fotografico in merito.
 
Transpelmo fredda domenica in Val di Zoldo, dove la neve ha imbiancato la parte alta dei 18 chilometri ed oltre 1300 metri di dislivello positivo. Da segnalare la prestazione del coach Luca Carlin che ha migliorato di ben 17 minuti la prestazione dello scorso anno, completando la gara con un personale di 2 ore 47 minuti 8 secondi. “Sono felicissimo e soddisfatto”, commenta Carlin, “in discesa c’era neve e quindi mi sono divertito, però il clima era molto freddo!”. Gara positiva anche per Mauro D’Angelo che ferma il cronometro sulle 3 ore: “Mattinata iniziata con sole bellissimo, ma con vento fastidioso che con i 7 gradi ti gelava le ossa. Partenza con un km di lancio per scaldarsi e poi subito si sale per 500 metri lungo un terreno sassoso e pieno di radici reso viscido dalla pioggia del giorno prima. Arrivati al Rifugio Venezia inizia il ghiaione che porta alla forcella d’Arcia e dove abbiamo incontrato la neve. Poi giù scivolando fino al passo staulanza e nuotando nel fango fino all’arrivo. Una gara magnifica, tecnica e con un paesaggio mozzafiato”. Immancabile allo start anche Roberto De Barba che porta a casa un tempo di 2:32:18, seguito da Matteo Rosso e Milena Dalla Piazza.
 
Marcialonga Running domenica con partenza dal centro di Moena ed arrivo a Cavalese lungo un tracciato di 26 chilometri. Tra i soci più veloci spicca Stefano Cason che completa la competizione sportiva in 69esima posizione con il tempo di 1 ora 43 minuti 55 secondi. A seguire Giuseppe Riz e Graziosa Piaz.
 
Piancavallo Cansiglio Run giunta alla seconda edizione lungo 30 chilometri di passione! Immensa la tartaruga Enrico Dal Farra che in 2 ore 33 minuti 33 secondi va a prendersi aggressivamente il secondo gradino del podio, a soli pochi minuti dal vincitore. “Non posso più dire che le gare stradali non sono gare per me, soprattutto dopo che mi hanno definito atleta poliedrico, ma io amo ancora i trail e la montagna! Però adesso l’obiettivo è Venice marathon”, commenta Dal Farra. “Sapevo che la prima parte del percorso mi si addiceva,in quanto i primi 7 km sono di salita, quindi provo ad andare solitario in maniera da poter gestire la gara dopo. Al 12esimo km mi passa il secondo a velocità doppia… classe da stradista puro. Cerco di contenere i danni e chiudo in 2 ore e 33minuti. Felicissimo per la prestazione e per gli sforzi che iniziano ad essere ripagati! Voglio ringraziare la mia famiglia che sopporta gli allenamenti e le gare… e ovviamente il grande gruppo della Run&Fun Oltre Team!”. Buona gara anche per Matteo Mazzoli, accompagnato in linea di partenza da Paolo Menegon e Nadia Comiotto. Altra donna in gara, Laura Bertoldin che non smette di regalare soddisfazioni ed anche questa domenica ha portato a casa un ottimo piazzamento salendo sul terzo gradino del podio!
 
Corsa bestiale alla solidarietà domenica a Valmorel dove si è svolta la seconda edizione di una pedonata ludico-motoria non competitiva. Presente Lara Bortoluzzi: “Domenica ho scelto una corsa con l’obiettivo di solidarietà. Organizzata dal gruppo Mafalda di Insieme si può, si è svolta lungo un tracciato di 10 chilometri meravigliosi, tra i pascoli a cavallo tra Valmorel e Pian delle Femene, in mezzo a mucche, asini, galline e tanti cagnoloni”.
 
Gara podistica “fuori casa” per Davide Girardi che domenica ha partecipato alla prima edizione de Le antiche Fontane del Borgo. Percorso di 10 chilometri su terreno misto tra asfalto, sampietrini e strada ecologica: “Una garetta alla prima edizione con passaggio in centro storico a Rocca di Papa, praticamente tutto in salita”, commenta Girardi, “lungo il percorso si sono sfiorate nove delle quindici fontane del paese con volontari pronti a porgere acqua fresca per ristoro”.
 
E se da un punto di vista agonistico abbiamo soci che si dedicano a tutte le più svariate competizioni sportive presenti nel globo terrestre, non manca di certo la passione per praticare un buon trekking sulle imponenti Pale di San Martino dove la “profManu Brandolin ha affrontato la salita al monte Castellaz. Non è servito (fortunatamente) l’intervento del Capitano Alessandro Fantato, messo in pre allerta dal capo Andrea Bradipolomei, preoccupato per l’impresa che la prof aveva annunciato ormai qualche settimana fa.
 
Pausa di relax (dalle gare) per il gruppetto impegnato sulla cresta sud della Valbelluna ad oltre 1200 metri sul livello del mare! Cristina Stella, Loretta Fistarol, Beatrice Dal Magro, Sergio De Toffol e Giorgio Zanninello hanno percorso il lungo tracciato che da Malga Canidi porta a Malga Pian Alti. Non pervenuto il tempo impiegato, si parla di qualche giorno ma le fonti non vogliono essere citate: l’unica certezza arriva dalle malghe tra Mel e Miane che parlano di un tutto esautiro!
 
Si ricorda che per integrazioni (causa mancanze di nomi/gare) o modifiche è possibile contattare il numero +39 393 5710986 mediante messaggio Whatsapp, riportando all’interno del contenuto il proprio nome, cognome e correzione da apportare.
 
Tutte le fotografie sono state fornite dai singoli soci che hanno partecipato alle manifestazioni sportive.
 

Be the first to comment

Rispondi